Parmigiano Reggiano DOP minimo 24 mesi

14,00 

480 gr.

Formaggio a pasta dura, cotta e a lenta maturazione (minimo 24 mesi) prodotto con latte crudo parzialmente scremato nella collina reggiana. Ideale da grattugia e da pasto

Come lo abbiniamo
Il Parmigiano Reggiano 24 mesi è ingrediente insostituibile in cucina: ideale da grattugia a innevare primi piatti; perfetto in degustazione con mortadella e aceto balsamico; facile da scagliare su un'insalata di verdura fresche, su una panzanella o su una zuppa. E' quell'additivo naturale che sistema i sapori di ogni ricetta. L'amico di ogni cuoco
Perché ci piace
Stagionatura intermedia della nostra selezione di Parmigiano Reggiano: il 24 mesi è il prodotto ideale per chi cerca un sapore più deciso (rispetto al 18 mesi di stagionatura) ma non troppo sapido (come potrebbe risultare un 36 mesi). Coerente con quanti sostengono che “il meglio sta nel mezzo”, lo stagionato 24 mesi evolve in un equilibrio dolce e saporito, si presenta perfettamente solubile, friabile e granuloso. Questo parmigiano è consigliato per intolleranza al lattosio
Come viene prodotto
Il Parmigiano Reggiano è prodotto esclusivamente nelle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna a sinistra del fiume Reno e Mantova a destra del fiume Po: qui si concentrano gli allevamenti in cui le bovine vengono alimentate con foraggi prodotti in quest’area. L’alimentazione degli animali è curata nel rispetto di un regolamento che impedisce l’uso di foraggi insilati, alimenti fermentati e farine di origine animale. Il latte della mattina e della sera precedente vengono versati nelle tipiche caldaie di rame a forma di campana rovesciata. Per produrre una forma di Parmigiano Reggiano occorrono circa 550 litri di latte fresco. Terminato il processo di cottura, alla forma viene applicata una placca di caseina con un codice alfanumerico unico e progressivo: è la carta d’identità che in ogni momento ed in ogni luogo rende possibile identificare l’origine. Dopodiché, una speciale fascia marchiante incide sulla forma il mese e l’anno di produzione, il numero di matricola che contraddistingue il caseificio e l’inconfondibile scritta a puntini su tutta la circonferenza delle forme. Le forme dopo pochi giorni vengono immerse in una soluzione satura di acqua e sale: si tratta di una salatura per osmosi. Con quest’ultimo passaggio si conclude il ciclo di produzione del Parmigiano Reggiano ed inizia il periodo di stagionatura. Questa è prevista per un minimo di 12 mesi, il che lo rende il formaggio DOP con la stagionatura minima più lunga. Trascorso tale periodo, gli esperti del Consorzio controllano tutte le forme attraverso un esame chiamato “espertizzazione”: la forma viene percossa con un martelletto e l’orecchio attento dell’esperto battitore riconosce eventuali difetti interni che possono interferire con la qualità. Le forme che risultano idonee vengono marchiate con l’apposito bollo a fuoco diventando così Parmigiano Reggiano
Come si conserva
Il prodotto va conservato in frigorifero ad una temperatura tra gli 1 e i 4 gradi
Confezionamento
Il prodotto si presenta confezionato sottovuoto
Ingredienti
LATTE, sale, caglio

Valori nutrizionali per 100 g

Energia 1671 Kj
Calorie 402 Kcal
Grassi 30 g
di cui acidi grassi saturi 20 g
Proteine 32 g
Sale 1.6 g

Recensioni del cliente

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Solo gli utenti connessi che hanno acquistato questo prodotto possono scrivere una recensione.

Potrebbe interessarti anche